Allo Zanchi arriva la capolista Figline

Allo Zanchi arriva la capolista Figline

Nel 12° turno di campionato la Baldaccio ospita il Figline. Mister Borgo: “Altra gara impegnativa contro la capolista del Girone, pronti a dare il massimo”

Gara di cartello domenica al Saverio Zanchi con la Baldaccio Bruni Anghiari che nella 12^ giornata del campionato di Eccellenza Toscana Girone B affronterà la capolista Figline. Il team di mister Borgo proverà a dare continuità all’importante pareggio conquistato settimana scorsa fuori casa con la Rondinella Marzocco e a riscattare le 2 sconfitte di fila rimediate sul terreno amico (al cospetto di Colligiana e Signa). La sfida è in programma alle ore 14:30 e sarà un ulteriore banco di prova per il team anghiarese, in un campionato fin qui equilibrato ed intenso.

Sul campo della Rondinella Marzocco, 2^ forza del girone, i biancoverdi hanno dimostrato di essersi messi alle spalle la delusione per il ko patito con il Signa e di poter giocare alla pari anche con le squadre più quotate. L’1-1 di domenica è andato forse addirittura un po’ stretto per quanto visto nei 90’, così come confermato dal tecnico Renato Borgo. “Abbiamo disputato una gran partita che potevamo chiudere in un paio di circostanze e in cui forse meritavamo qualcosa di più. Non siamo riusciti a centrare l’intera posta in palio, ma sono comunque soddisfatto per la prestazione e per il risultato, conquistato contro una squadra molto forte che lotterà fino a fine stagione per le posizioni di vertice. Dopo il ko patito con il Signa serviva una reazione ed è immediatamente arrivata. Le tre partite giocate in una settimana si sono fatte sentire, però stiamo crescendo e abbiamo subito voltato pagina confermando il nostro valore”.

I numeri della Baldaccio 

La Baldaccio ha fin qui raccolto 15 punti (4 successi, 3 pari e 3 sconfitte, con 13 reti all’attivo e 9 al passivo) e occupa al momento il 6° posto in classifica pari merito con Signa e Zenith Prato, a -2 dalla Castiglionese 5^ e con 4 lunghezze di vantaggio sul quintultimo posto (11 punti per Mazzola Valdarbia e Porta Romana). La compagine di Renato Borgo in trasferta ha tenuto fin qui un ritmo di assoluto spessore (10 punti su 5 gare in conseguenza di 3 vittorie, 1 pareggio e 1 ko con 10 gol siglati e 5 incassati e 4 risultati utili consecutivi), mentre in casa ha fatto fatica: 5 punti, con 1 successo, 2 pari e 2 sconfitte (3 reti siglate e 4 al passivo). La vittoria al Saverio Zanchi manca dalla gara d’esordio (1-0 con la Lastrigiana) e i biancoverdi, dopo i pari con Sinalunghese e Castiglionese, sono rimasti a mani vuote nelle ultime 2 sfide casalinghe (0-1 contro la Colligiana, 1-2 contro il Signa).

Per compiere il salto di qualità sarà necessario salire di livello proprio tra le mura amiche. “Noi giochiamo sempre allo stesso modo – ha sottolineato Renato Borgoma forse in casa ci è mancato qualcosa nella gestione. Su questo aspetto stiamo cercando di migliorare e la strada è quella giusta: i ragazzi stanno lavorando bene, la società ci sta vicina e i nostri tifosi non ci hanno mai fatto mancare il loro sostegno. La classifica resta corta e sta prendendo una fisionomia piuttosto delineata anche se credo che il mercato di dicembre possa cambiare qualcosa. È per ora un campionato equilibrato e non ci sono gare scontate. Per quanto ci riguarda vogliamo trovare maggior continuità e mettere legna in cascina per il futuro, sapendo che domenica con il Figline ci aspetta una partita molto difficile”.

I numeri del Figline

La squadra valdarnese non ha ancora riposato ed ha fin qui viaggiato ad un ritmo insostenibile per le altre, conquistando 26 punti (8 affermazioni, 2 pari e 1 sconfitta, con 14 gol all’attivo e 6 al passivo) e portandosi al comando della graduatoria con 5 lunghezze di vantaggio sulla Rondinella Marzocco. Dopo il ko rimediato all’esordio contro lo Zenith Prato (1-2 in casa), la formazione di Stefano Tronconi ha inanellato 10 risultati utili, vincendo tutte le trasferte: nelle 5 partite esterne i gialloblù hanno infatti battuto Fortis Juventus, Foiano, Porta Romana, Firenze Ovest e Chiantigiana, sempre con il punteggio di 1-0, facendo l’en plein di punti (15), capitalizzando le 5 reti messe a segno e mantenendo inviolata la porta (450 minuti totali senza gol incassati).

Numeri da primato che confermano il Figline come la principale candidata al successo finale e compito arduo per la Baldaccio che fin qui ha comunque sempre duellato alla pari in tutte le circostanze. “Non abbiamo nulla da perdere e come accaduto con la Rondinella Marzocco giocheremo a viso aperto – ha spiegato mister Borgocercando di fare risultato. Il team valdarnese dopo le vicissitudini vissute alla fine dello scorso campionato e in estate è partito con l’intento di riprovare a vincere e sta legittimando il suo ruolo sul campo. In trasferta hanno fatto bottino pieno senza subire gol e noi proveremo a invertire il trend, mettendo in campo umiltà, determinazione, carattere e organizzazione. Sperando che ancora una volta i nostri tifosi ci diano quella spinta in più”.  

FORZA BALDACCIO! 

Scrivi un Commento

(richiesto)

(richiesto)