Analisi e video della sconfitta con la Colligiana

Analisi e video della sconfitta con la Colligiana

L’analisi dell’immeritato ko incassato dalla Baldaccio con la Colligiana nel 3° turno del campionato di Eccellenza Toscana e l’intervista video a mister Chiarini 

La sconfitta interna patita contro la Colligiana è stata sicuramente immeritata e ha lasciato tanta amarezza in casa Baldaccio Bruni Anghiari. I biancoverdi, falcidiati dalle assenze (ben 8), hanno infatti disputato una prestazione positiva nel carattere, nell’organizzazione tattica e nella qualità di gioco. A fare la differenza nel punteggio finale sono stati i due gol siglati tra il 69’ e il 71’ da Biagi e Aperuta che hanno ribaltato il vantaggio anghiarese messo a segno a inizio ripresa da Castellano. Il micidiale uno-due della Colligiana è arrivato quando il team di mister Chiarini era in pieno controllo del match ed ha cambiato in maniera irreversibile l’inerzia di una gara fin lì gestita alla grande.

Nel primo episodio bravo il numero 11 ospite (capace di girarsi e concludere in un attimo spedendo la palla sotto l’incrocio), nel secondo restano tanti dubbi sulla posizione di partenza di Aperuta. Il 2-1 ha “tagliato le gambe” alla giovanissima Baldaccio che nei minuti finali ha dovuto fare i conti anche con la stanchezza e con l’impossibilità di inserire forze fresche (in panchina solo ragazzi della juniores che in questa prima fase quasi mai si sono allenati con la prima squadra). Impossibile comunque chiedere di più a chi è sceso in campo. Tutti hanno dato il massimo e tutti, come dichiarato a fine gara da mister Chiarini, meritano i complimenti per la prova offerta. Fare a meno di otto giocatori non è facile per nessuno (neanche per formazioni di categoria superiore) e se oltre alle assenze anche gli episodi girano contro allora vuol dire che non è proprio giornata.

La sconfitta lascia tanta amarezza, ma la prestazione fa ben sperare e dimostra che la Baldaccio ha i valori per potere competere alla pari con chiunque (soprattutto quando l’infermeria si svuoterà). Paradossalmente analizzando la sfida di ieri sono più le note liete rispetto a quelle negative: la grinta e la dedizione messe in campo da tutti, le potenzialità dei giovani, la duttilità di chi per esigenze tattiche ha dimostrato di poter coprire più ruoli, l’organizzazione di gioco (e fin quando la condizione atletica ha retto, anche la compattezza tra i reparti) e l’ottimo impatto a centrocampo di Castellano (bravo nel trovare il gol e già in grado di essere punto di riferimento nella zona nevralgica).

Tra le note negative invece spicca la poca personalità nel gestire i momenti difficili, fattore che risulta evidente dai 2 gol incassati in pochi minuti (esattamente come era accaduto la scorsa domenica con il Valdarno). Su questo però, senza voler trovare per forza attenuanti, hanno sicuramente pesato e non poco le assenze di giocatori di esperienza. La Baldaccio è uscita a mani vuote, ma comunque a testa alta perché giocando sempre con questo spirito e recuperando gli infortunati, la ruota tornerà a girare per il verso giusto. Serve non abbattersi e continuare a dare il massimo, con l’umiltà di chi ha conquistato soltanto 1 punto in 3 partite, ma anche con consapevolezza e fiducia.

L’intervista video a mister Chiarini

Le dichiarazioni rilasciate nel post partita dal mister biancoverde Daniele Chiarini nel servizio video realizzato per Teletruria. Per ascoltarle CLICCA QUI.

FORZA BALDACCIO..!!

Scrivi un Commento

(richiesto)

(richiesto)