In casa con il Signa un nuovo banco di prova

In casa con il Signa un nuovo banco di prova

Baldaccio Bruni impegnata al Saverio Zanchi con il Signa nel 10° turno del campionato di Eccellenza. Mister Borgo: “Vogliamo compiere un ulteriore salto di qualità”

Dare continuità al roboante successo conquistato sul campo del Mazzola Valdarbia, compiere un ulteriore salto di qualità e regalare una bella gioia ai propri tifosi. Questi gli obiettivi della Baldaccio Bruni Anghiari in vista dell’impegno casalingo di domani con il Signa, nel match infrasettimanale in programma alle ore 14:30 e valevole per il 10° turno del campionato di Eccellenza Toscana Girone B. Gara di grande importanza per la squadra di Renato Borgo che grazie all’affermazione esterna di sabato è salita a quota 14 punti, portandosi al 5° posto della classifica. “Abbiamo disputato un’ottima prestazione contro una squadra di valore – ha dichiarato il mister biancoverde – e siamo riusciti ad espugnare un campo in cui nessuno aveva ancora vinto. Prova di carattere e di qualità, contenendo le loro iniziative e mettendo a segno ben 5 reti, per una vittoria meritata e di prestigio che ha portato in dote punti e ulteriore fiducia, ma che deve rappresentare un nuovo livello da cui ripartire. È importante dare continuità e in questo senso la partita con il Signa rappresenta una verifica significativa”.

La Baldaccio, vincendo sul campo del Mazzola Valdarbia, è tornata a far punti dopo il ko casalingo rimediato al cospetto della Colligiana e allo stesso tempo ha centrato la 3^ affermazione consecutiva in trasferta dopo quelle con Firenze Ovest e Chiantigiana. Un ruolino esterno di grande spessore, mentre in casa la squadra di mister Borgo ha collezionato 5 punti su 4 partite (1 successo, 2 pari e 1 ko) e non vince dall’11 settembre (1-0 con la Lastrigiana all’esordio, prima dei pareggi con Sinalunghese e Castiglionese e della battuta d’arresto con la Colligiana). Importante quindi cambiare il trend per accelerare il passo e regalare una soddisfazione ai tifosi biancoverdi. “In casa abbiamo conquistato meno punti – ha sottolineato mister Borgo – anche se le prestazioni sono state sempre buone. Chiaro che vogliamo ritrovare l’intera posta in palio anche al Saverio Zanchi, per dare continuità al successo di sabato e per gioire assieme ai nostri sostenitori. Considerando che si giocherà in un giorno di festa e che il tempo sarà buono, spero di vedere tanta gente allo stadio. I ragazzi se lo meritano perché stanno dando il massimo e la spinta dei nostri tifosi è per noi la carica migliore”.

Quella contro il Signa sarà un’altra partita difficile. La compagine diretta da Stefano Scardigli è reduce dalla bella vittoria casalinga con la Colligiana e nelle 9 gare fin qui disputate ha collezionato 11 punti, in virtù di 3 successi, 2 pari e 4 ko (11 reti all’attivo e 12 al passivo). Appena 2 i punti raccolti in trasferta dai fiorentini (0 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte con 4 gol fatti e 7 incassati), rispetto ai 9 ottenuti sul terreno amico. “Il Signa a prescindere dai numeri è squadra costruita per stare nei piani nobili della classifica – ha indicato il tecnico biancoverde Renato Borgoe domenica passata a conferma di questo ha battuto la Colligiana. Sono forti, sono in forma e daranno filo da torcere a tutti, ma pure noi stiamo bene e siamo pronti anche a questa sfida. Vogliamo vedere di che pasta siamo fatti e capire quale ruolo ci spetta in questo campionato. Di settimana in settimana stiamo dando prova di crescita e il nostro percorso fin qui è stato positivo, ma abbiamo tanta voglia di migliorare ancora e di fare un ulteriore step per dimostrare, a noi stessi e agli altri, che giocando con personalità possiamo evitare sofferenze e toglierci soddisfazioni. La gara con il Signa in questo senso è molto importante”.

FORZA BALDACCIO! 

Scrivi un Commento

(richiesto)

(richiesto)