Con il Foiano 90 minuti che valgono una stagione

Con il Foiano 90 minuti che valgono una stagione

Nell’ultimo turno di campionato la Baldaccio Bruni si gioca la permanenza in Eccellenza nel derby casalingo contro il Foiano. 90 minuti e 1 solo risultato: la vittoria

Siamo alla “resa dei conti” e la Baldaccio Bruni Anghiari per conquistare la salvezza, senza dover sperare sui risultati degli altri, dovrà per forza di cose vincere con il Foiano, in un derby aretino di grandissima importanza anche per gli amaranto, a cui manca di fatto un punto per rendere certa la permanenza in categoria. Non ci sono alternative e non servono ulteriori giri di parole, la posta in palio è elevatissima ed i biancoverdi si giocano tutto in questi ultimi 90 minuti del campionato di Eccellenza Toscana Girone C. È il momento della verità, la gara che vale una stagione. Appuntamento fissato per sabato pomeriggio alle ore 15:00 al Saverio Zanchi. Il team di mister Palazzi spera di trovare dentro l’uovo di Pasqua la certezza di restare in categoria, il regalo più atteso e più bello dopo una stagione sofferta e per tanti versi sfortunata.

Per riuscirci servirà un successo con il Foiano. In teoria potrebbe bastare anche un pareggio, ma in quel caso dovrebbero verificarsi due concomitanze: la mancata vittoria dell’Antella in casa con il già retrocesso Grassina e il contemporaneo ko del Porta Romana tra le mura amiche contro il Terranuova Traiana. Inutile pensarci, anche perché i biancoverdi sono padroni del proprio destino e dovranno dare l’anima per conquistare il successo, a prescindere dal resto. Doveroso ricordare che le ultime due in classifica retrocederanno direttamente, mentre la terzultima spareggerà con le terzultime degli altri due gironi. In caso di due squadre appaiate al penultimo posto la retrocessione verrà decisa da un spareggio (la perdente in Promozione, la vincente ai play out con le terzultime degli altri gironi), mentre in caso di squadre appaiate in terzultima posizione a decidere chi si salverà direttamente e chi invece sarà costretto al play out con le altre terzultime sarà la classifica avulsa (esito scontri diretti disputati in stagione). Impossibile immaginare possibili scenari, importante concentrarsi solo sul campo, alla ricerca di quella vittoria che eliminerebbe i rischi, certificando la salvezza.

La Baldaccio è in piena lotta dato che con 22 punti all’attivo condivide il quartultimo posto con il Porta Romana (i fiorentini sono però in vantaggio negli scontri diretti, quindi anghiaresi di fatto terzultimi), con 1 lunghezza di vantaggio sull’Antella penultima e 2 di distacco da Chiantigiana e Foiano. Gli anghiaresi sono reduci da 5 pari, non subiscono reti da 310 minuti e non vanno in gol da 355 (dall’1-1 con la Sinalunghese quando Polizzi trasformò il rigore dell’1-0 al 5’ e Doka realizzò l’1-1 al 50’), possiedono la 5ª retroguardia meno perforata (20 gol incassati) e anche l’attacco meno prolifico (appena 10 centri all’attivo), non perdono dal 6 marzo (1-0 contro la Fortis Juventus) e non vincono dal 4 dicembre 2021 (2-1 in casa contro il Terranuova Traiana), con un bottino di 6 pareggi e 5 ko nelle ultime 11 partite. I 22 punti complessivi sono maturati in virtù di 4 successi, 10 pareggi e 7 sconfitte.

Il Foiano di mister Zacchei (subentrato all’ex biancoverde Benedetti) non perde al 6 marzo (2-1 in casa con la Chiantigiana) e nelle ultime 5 gare ha inanellato 2 successi e 3 pareggi, vedendo sfumare la matematica salvezza domenica scorsa, quando il Firenze Ovest ha pareggiato in pieno recupero. Gli amaranto hanno fin qui conquistato 24 punti, in conseguenza di 6 affermazioni, 6 pari e 9 ko, con 20 gol all’attivo e 26 al passivo. La Baldaccio su 10 partite casalinghe ha ottenuto 16 punti, il Foiano su 10 trasferte ne ha raccolti 11.

I numeri danno un’idea di quanto accaduto finora, ma al fischio d’inizio verranno azzerati e da quell’istante in poi conteranno solamente altri fattori: determinazione, voglia di vincere, cuore, organizzazione, coraggio, qualità, capacità di sfruttare le occasioni. Con in testa solo un obiettivo: i 3 punti. Da raggiungere tutti uniti e compatti, in campo e sugli spalti, perché il pubblico di fede biancoverde dovrà essere davvero il 12° uomo.

FORZA BALDACCIO!!

Scrivi un Commento

(richiesto)

(richiesto)